Feed RSS

Archivi tag: templi hindu

L’India di Metamondo, da ottobre 2011

Metamondo è già al lavoro sulla stagione autunnale, con una programmazione che vede come protagonista l’India. A partire da ottobre, infatti, l’operatore proporrà tre itinerari alla scoperta delle macroaeree del subcontinente, con tour individuali e di gruppo.
Si parte con l’India Classica del Madhya Pradesh con un tour tra i templi sacri e il Gran Tour del Rajasthan che prevede, oltre a tappe a Tamil Nadu e Kerala, un itinerario verso Sud attraverso un tracciato storico religioso ricco di templi antichissimi. 
L’operatore propone voli di linea con la compagnia indiana Jet Airways da Milano con un calendario di partenze a date fisse, destinato alle partenze di gruppo, e voli di linea con le principali compagnie aeree per itinerari individuali (minimo due passeggeri) con possibilità di varianti personalizzate ed estensioni.
Tra queste le estensioni a Katmandu o il tour del Ladakh per chi viaggia nel Nord, i tour brevi del Rajasthan per chi ha meno tempo a disposizione ma vuole un percorso esaustivo, l’India centrale con partenze da Mumbai per i repeater e l’India del Sud e lo Sri Lanka.
La programmazione del tour operator veneto sull’India sarà inaugurata il 30 ottobre con il Gran Tour del Rajasthan impreziosito dai colori e suoni del festival di Kartik Purnima a Pushkar.

Annunci

Nepal, l’anno del turismo

Inserito il

L’Ufficio del Turismo del Nepal (NTB) ha dichiarato il 2011 Nepal Tourism Year per promuovere la meta nel mondo e raddoppiare i visitatori internazionali, passando dagli attuali 500mila arrivi annuali a un milione. L’iniziativa prevede una serie di eventi organizzata da NTB con le ambasciate e i consolati presenti nei diversi Paesi.
Situato tra la pianura del Gange e la catena montuosa dell’Himalaya, il Nepal concentra climi e ambienti naturali diversi in circa 150 kmq: un’area montagnosa, la più estesa, è caratterizzata da otto dei 14 monti che, nel mondo, superano gli 8.000 m. Di questi, tre sono in territorio nepalese (Dhaulagiri, Annapurna, Manaslu), quattro sono condivisi con la Cina (Everest, Lhotse, Makalu, Cho Oyu) e il massiccio del Kanchenjunga con l’India. E poi una zona subtropicale lussureggiante con giungla abitata da tigri del Bengala, rinoceronti, coccodrilli, elefanti e 4.000 specie di uccelli. E ancora, un’area terrazzata tra 1.500 e 2.000 metri s.l.m., dove si coltiva il riso.
Alle attrattive naturali si aggiungono le testimonianze della grande spiritualità basata su due religioni principali – induismo e buddismo – che si fondono nelle pratiche della vita quotidiana della ospitale popolazione formata da gruppi etnici diversi amalgamati tra loro.
L’eredità culturale è concentrata nella Valle di Kathmandu, la capitale, dove sette monumenti – gli antichi palazzi reali nel centro città, due stupa buddisti (Swayambhu e Boudanath) e i templi hindu Pashupati e Changu Narayan – sono siti Unesco dal 1979.
A questi, dal 1997, è stato aggiunto Lumbini, il luogo della nascita di Buddha, meta di pellegrinaggi. Dal 1984, invece, sono Unesco Natural Heritage Site il Chitwan National Park – una regione selvaggia con un ricco ecosistema, che si puà percorrere in safari a dorso di elefante e soggiornare in lodge – e il Sagarmatha National Park, che comprende l’Everest.
Ma il Nepal, ideale meta ecoturistica, ha anche altri sette Parchi Naturali disseminati soprattutto nella zona montuosa, sei riserve per la protezione degli animali e dell’ambiente e un’unica riserva di caccia, il Dhorpatan. A queste se ne dovrebbero aggiungere altre tre segnalate al governo dall’Ufficio del Turismo. Tutte offrono la possibilità di fare sport: scalate (sia per professionisti che per semplici amanti della montagna), pesca, trekking, mountain bike, rafting, canyoning, kayaking.
Un’ampia selezione di hotel fino alle 5 stelle è offerta a Kathmandu e a Pokhara, nella regione centrale affacciata sul lago Phewa, con vista sulle vette dell’Himalaya, base di partenza per escursioni sull’Annapurna, al Seti Gorge, alle cascate Davi e alle molte grotte dei dintorni.

http://www.welcomenepal.com