Feed RSS

Archivi tag: templi

Il risveglio di Luxor, parte il progetto ecomuseo

Inserito il

Piramidi - Egitto

Luxor è una macchina del tempo: dentro ai grand hotel la dimensione contemporanea, la rassicurante atmosfera di stampo deluxe; fuori, l’abbraccio misterioso di luoghi immortali, dove la storia scivola ancora inesorabile, tra verità e leggende, per non deludere il visitatore.
Nell’Egitto classico si va per sentirsi eredi di un patrimonio umano e culturale di incommensurabile valore, ma che reclama cure, che chiede di essere alimentato dalle attenzioni e dai ‘like’ dei turisti.
Varcare la soglia del Tempio di Luxor è un’emozione che vale un viaggio. È questo il messaggio che si tramanda di turista in turista. Ma Luxor, ora, vuole stupire con nuovi effetti speciali. Sale sulla macchina del tempo e fa marcia indietro: si ritorna alla Tebe originale dei faraoni, si riapre l’infinity view sul Viale dei Leoni, una chicca archeologica rimasta soffocata sotto il cemento. Parte il progetto Ecomuseo. E parte anche la speranza di riportare la città ai gloriosi tempi, neanche tanto remoti, in cui tutti i siti e gli alberghi dell’Egitto classico erano sempre sold out.
Gli interventi, che richiedono sforzi economici non indifferenti, hanno l’ambizione di riportare alla luce il volto egizio antico autentico della città. Si libera l’area tra i templi di Luxor e Karnak da vecchie case, moschee, chiese, quartieri abusivi, per ripristinare in toto il viale che collegava tra loro le due zone sacre. Riapre la Strada Kebbash… l’emozione è garantita. Le risorse sono limitate e il motore della fabbrica del turismo non va a pieni giri, eppure il governo è convinto di farcela, e il governatore di Luxor, Ezzat Saad, non esita a scendere in campo in prima persona per chiedere agli italiani di tornare a frequentare i viali della storia.

Annunci

GoAsia: pacchetto Thailandia con partenze a date fisse

Inserito il

Bangkok

GoAsia lancia un pacchetto speciale con partenze a date fisse per visitare la Thailandia. Il  viaggio, che dura 11 giorni/9 notti, partirà il 7 e il 21 giugno. L’itinerario prevede, come prima tappa, Bangkok, con visite ai maggiori siti di interesse culturale, per proseguire poi verso Damnern Saduak per una breve crociera lungo i canali e visita del mercato galleggiante. Successivamente Nakhorn Pathom e, il quinto giorno, partenza per Bang Pa In e visita della residenza estiva della famiglia reale.
Il tour ideato da GoAsia include, inoltre, Ayuttaya, Phitsanuloke e del parco storico di Sukhothai, con i templi diroccati e le statue del Buddha. Dopo Chiang Mai e Chiang Rai, arrivando a Chang Dao si visita il campo degli elefanti. Ultima tappa del viaggio Kampheng Phet, con visita degli antichi templi, e escursioni a Suphanburi.

Cunard: giro del mondo in 107 giorni

Inserito il

Il giro del mondo in 107 giorni? È la World Cruise di Cunard a bordo della Queen Mary 2 o dell’ultima nata Queen Elizabeth per navigare nell’arco di tre mesi da un emisfero all’altro: spiagge di cipria, templi maestosi e città coloniali fanno da sfondo alle crociere off limits commercializzate sul mercato italiano dal cruise operator Gioco Viaggi.
Tra una tappa e l’altra, le unità della compagnia sono attrezzate per intrattenere gli ospiti senza concedere spazio alla noia. Una giornata tipo può iniziare partecipando ai workshop della Royal Academy of Dramatic Art e proseguire con un massaggio ayurvedico. Dopo aver visitato i negozi di bordo, i passeggeri potranno visitare la biblioteca dove scegliere tra gli 8.000 titoli a disposizione.
Lo stile british delle crociere è evidente già sul Ponte Giochi, attrezzato per gli sport tradizionali come il croquet, le bocce su prato, il golf di St. Andrews e la piscina di Aquaterapia. Britannico anche il tè del pomeriggio nella sala da ballo Queens Room, dove camerieri in guanti bianchi servono i classici sandwich e fumanti Earl Grey sulle note di un quartetto da camera. In alternativa, Cunard invita i passeggeri a bere una birra inglese al Golden Lion Pub, concludendo il pomeriggio con una partita a freccette. Ideale per l’aperitivo anche il Commodore’s Club, dove sorseggiare un Martini, incontrare gli amici e poi spostarsi al ristorante Todd English. Tra le attrattive più sofisticate c’è il Ballo di Ascot, rievocazione d’altri tempi quando uomini illustri e donne eleganti calcavano i ponti dei transatlantici indossando l’abito più prezioso del guardaroba e volteggiando fino al mattino.
Ma le World Cruise non sono solo divertimento. La compagnia organizza il programma educativo Cunard Insights con corsi di storia, arte, scienza, letture di poesie tenute da stimati autori, lezioni di lingua e proiezioni del Planetario di bordo. In calendario anche sessioni di wine tasting, un’asta di opere d’arte e la Maritime Quest Exhibition, una mostra utile a conoscere la storia di Cunard e dei suoi celebri ospiti.
Le crociere sono in programma dal 10 gennaio al 27 aprile 2012 con partenza da Southampton. Quote di partecipazione per la sola crociera con sistemazione in cabina interna a partire da 11.202 euro a persona.

India, alla scoperta dei tesori di Mamallapuram

Inserito il

Mamallapuram, in India, è una città che permette sia di rilassarsi in spiaggia, sia di girovagare tra i suoi magnifici templi, magari concludendo la serata in uno degli ottimi ristoranti della zona, in riva al mare. E’ comodamente raggiungibile da Chennai, da cui dista solo 65 km.
Mamallapuram è famosa per i monumenti risalenti alla dinastia Pallava presenti sul territorio della città. Sulla spiaggia sono presenti nove templi monolitici, che appartengono al patrimonio dell’umanità tutelato dall’Unesco. La “Discesa del Gange” è un bassorilievo scolpito su due enormi monoliti attigui. Nello stesso sito è presenta la famosa roccia chiamata “Krishna’s Butterball” (Palla di Burro di Krshna).
Un’altra caratteristica di Mamallapuram sono i Mandapa, costruzioni sostenute da colonne, a volte scavate interamente nella roccia, che ospitano sculture di divinità, scene mitologiche o momenti di vita quotidiana.
Inoltre, ogni anno a febbraio si svolge il “Mamallapuram Dance Festival”, che fa risaltare tutte le diverse forme di danza classica e folk provenienti a tutte le diverse regioni dell’India. 

L’India di Metamondo, da ottobre 2011

Metamondo è già al lavoro sulla stagione autunnale, con una programmazione che vede come protagonista l’India. A partire da ottobre, infatti, l’operatore proporrà tre itinerari alla scoperta delle macroaeree del subcontinente, con tour individuali e di gruppo.
Si parte con l’India Classica del Madhya Pradesh con un tour tra i templi sacri e il Gran Tour del Rajasthan che prevede, oltre a tappe a Tamil Nadu e Kerala, un itinerario verso Sud attraverso un tracciato storico religioso ricco di templi antichissimi. 
L’operatore propone voli di linea con la compagnia indiana Jet Airways da Milano con un calendario di partenze a date fisse, destinato alle partenze di gruppo, e voli di linea con le principali compagnie aeree per itinerari individuali (minimo due passeggeri) con possibilità di varianti personalizzate ed estensioni.
Tra queste le estensioni a Katmandu o il tour del Ladakh per chi viaggia nel Nord, i tour brevi del Rajasthan per chi ha meno tempo a disposizione ma vuole un percorso esaustivo, l’India centrale con partenze da Mumbai per i repeater e l’India del Sud e lo Sri Lanka.
La programmazione del tour operator veneto sull’India sarà inaugurata il 30 ottobre con il Gran Tour del Rajasthan impreziosito dai colori e suoni del festival di Kartik Purnima a Pushkar.