Feed RSS

Archivi tag: Tenerife

La classifica delle destinazioni di vacanza più care al mondo secondo Trivago

Inserito il

Va a Bora Bora la palma della meta più cara del mondo secondo Trivago. Il metamotore di ricerca ha stilato una classifica delle dieci destinazioni maggiormente onerose nel periodo luglio-agosto 2013. Con una sorpresa per quanto riguarda la Penisola: delle prime 10 posizioni, ben 5 sono occupate da mete italiane.
Dopo Bora Bora (che registra un prezzo medio di 577 euro a notte), il podio si chiude con una doppietta tricolore: Porto Cervo (484 euro) e Pula, in Sardegna (438 euro). Si piazza solo al quarto posto una delle destinazioni vip per eccellenza, ovvero Monaco in Costa Azzura, con 366 euro a notte. Con la quinta posizione si torna immediatamente in Italia, per la precisione a Forte dei Marmi, con 343 euro. La classifica si chiude con Monte Argentario, ancora in Toscana (339 euro), Capri (255 euro), Laguna Beach in California (254 euro), Boniifacio in Corsica (242 euro) e Es Pujols a Formentera (207 euro).
Oltre alla classifica delle mete più dispendiose, tuttavia, Trivago ha stilato anche quella delle destinazioni meno care. Qui, questa volta, l’Italia non compare. Anche se non mancano le mete a poca distanza dai confini della Penisola.
Al primo posto Patong, in Thailanda, con una media di 38 euro a notte. Al secondo posto si piazza un grande classico dell’estate, Kos, con Kefalos (39 euro). Chiude il podio Varna, in Bulgaria, con 48 euro a notte. La top five prosegue con Wladyslawowo (52 euro a notte) e Las Palmas, Gran Canaria (55 euro). Nella parte bassa della classifica fanno la loro comparsa, nell’ordine, Dulcigno in Montenegro (55 euro), Saranda in Albania (56 euro), Almerìa in Spagna (56 euro), Puerto de la Cruz a Tenerife (58 euro) e Clearwater in Florida (81 euro).

Iberostar lancia la formula ‘Wedding moon’ per il target sposi

Inserito il

amore - love

Obiettivo puntato sugli honeymooner per Iberostar. La catena alberghiera lancia il pacchetto ‘Wedding moon’, che offre in una soluzione unica la possibilità di celebrare il matrimonio e trascorrere la luna di miele nelle sue strutture.
Nel pacchetto, che si declina su tre hotel della catena in Tunisia, Spagna e Marocco, è inclusa l’assistenza ai futuri sposi di un wedding planner, che si occuperà dell’organizzazione dell’evento. Per chi sceglie infatti il pacchetto ‘Wedding moon’ lo staff Iberostar mette a disposizione la propria consulenza per la definizione dei dettagli organizzativi, dalla location al menù.
Tre le strutture 5 stelle su cui Iberostar punta in particolare per spingere la formula dedicata agli sposi: l’Anthelia di Tenerife, in Spagna; il Royal el Mansour a Mahdia, in Tunisia e l’Iberostar Saidia, nella medesima località marocchina, situata sul Mar Mediterraneo.

Incendi alle Canarie, minacciato il Teide National Park di Tenerife

Inserito il

Problemi con gli incendi estivi per le Canarie. Nelle isole sono oltre 250 le famiglie che hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni, ma per ora non si segnalano problemi per le strutture turistiche e per i turisti presenti.
Tenerife, La Palma e La Gomera le isole coinvolte dagli incendi, cominciato domenica nel municipio di Vilaflor ed estesosi a quello di Adejde. Sono andati in fumo 1800 ettari di vegetazione nel Sud dell’isola di Tenerife, con due fronti ancora attivi. A essere minacciato è il Teide National Park, il più ampio della Spagna, sull’isola di Tenerife, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco.
A La Palma sono state sgomberate in via precauzionale 160 famiglie e chiuse alla circolazione stradale tre arterie dell’isola. Altre 60 famiglie sono state evacuate in via preventiva dal municipio di Vallehermoso, sull’isola de La Gomera, minacciato da un incendio attivo da due giorni.

Carnevale, la crisi in maschera

Inserito il

A Termini Imerese c’è il premier Mario Monti a cavallo di una botte di vino. A Viareggio sfila il fisco con le sembianze di Dracula, nel carro su Equitalia intitolato “Lasciate ogni speranza voi che entrate all’Agenzia”. Intanto, a Sciacca, va in scena il funerale del Carnevale. L’austerity imposta dal Patto di Stabilità non frena i festeggiamenti. Maschere e creazioni in cartapesta animano l’Italia, in un cocktail di satira post-Berlusconiana e tradizione. La crisi c’è, ma il Carnevale non muore. Male che vada, come si suol dire, “una risata ci seppellirà”.

In Sicilia, infatti, crisi economica, mafia, cartoon e videogame sono i temi dei carri allegorici dell’edizione 2012 del Carnevale di Termini Imerese, dal 12 al 21 febbraio. A valutarli sarà una giuria popolare e una tecnica. Vivemuci ri supra è il carro che sdrammatizza la crisi con il presidente Monti a cavallo di una botte di vino (www.ilcarnevaletermitano.it).
Dieci carri allegorico-grotteschi in cartapesta e sette carri infiorati sono, invece, i protagonisti del Carnevale di Acireale (CT), dal 4 al 21 febbraio (www. carnevalediacireale.it).
A Sciacca va in scena il Funerale del Carnevale. L’iniziativa è annunciata da un gruppo di artigiani. Con tanto di bara in cartapesta, sfilerà un finto corteo funebre per protestare contro la decisione del Comune di non organizzare l’edizione 2012 della festa in maschera per la mancanza di fondi pubblici (www.ilcarnevaledisciacca.com).
In Puglia, sul vascello di cartapesta i fantasmi hanno un nome: spread, bund, deafault, paura del contagio. È solo uno dei carri allegorici che si prepara a sfilare al Carnevale di Putignano (BA), giunto alla 618esima edizione. Sono quattro le giornate 5, 12, 19 e 21 febbraio in cui il corso principale e il centro storico del paese saranno invasi di colori, musiche e tradizioni (www.carnevalediputignano.it).
In Toscana le tasse arrivano al Carnevale di Viareggio con il primo carro dedicato a Equitalia. L’Agenzia delle Entrate prende le sembianze di un castello tetro e malandato protetto da pipistrelli (le tasse), dove il fisco ha le sembianze di Dracula. Le sfilate sono in programma il 5, 12, 19, 21, 26 febbraio, ma anche il 3 marzo (www.viareggio.ilcarnevale.com).
In Veneto, dalle grandi sfilate di maschere alle rievocazioni storiche, passando per gli eventi della tradizione, come il Volo dell’Angelo e la festa delle Marie, i balli e la musica dal vivo. Dall’11 al 21 febbraio il cuore del Carnevale di Venezia sarà il Gran Teatro di Piazza San Marco, il palco costruito sul modello dei teatri dell’800, dove il pubblico potrà assistere a spettacoli e concerti (www.carnevale.venezia.it).
Nel Lazio, la quarta edizione del Carnevale Romano è in programma dall’11 al 21 febbraio: le strade e le piazze della Capitale ospiteranno spettacoli di commedia dell’arte, fuochi barocchi, parate, mostre, attività per bambini. Secondo tradizione, il cuore della manifestazione è l’arte equestre, in omaggio all’evento principale del Carnevale rinascimentale, cioè la corsa dei cavalli berberi che aveva luogo in via del Corso. Lo show equestre si svolge in piazza del Popolo (www.carnevale.roma.it).
C’è poi anche il Carnevale di Tenerife, paragonato da alcuni addirittura a quello di Rio de Janeiro. Il Carnevale colora l’isola – e in particolare Santa Cruz – con sfilate, concerti, feste e celebrazioni. Il calendario degli eventi prende il via il 26 gennaio con la passerella dei carri allegorici e le danze folkloristiche, fino all’elezione della Regina del Carnevale e alla tradizionale cavalcata del 9 febbraio. La festa termina il 21 febbraio con L’Entierro de la Sardina.

Msc Fantasia, crociera per tornare in forma con Pierre Dukan

Inserito il

Msc Crociere inaugura una nuova crociera per rimettersi in forma dopo le festività natalizie. Uno dei più famosi nutrizionisti a livello internazionale, il dietologo francese Pierre Dukan, salirà a bordo dell’ammiraglia Msc Fantasia per offrire agli ospiti l’opportunità di rimettersi in forma.
La crociera partirà da Genova il 30 gennaio e, dopo aver toccato Barcellona, Casablanca, Tenerife, Funchal, Malaga e Civitavecchia, farà ritorno a Genova il 10 febbraio. Un team di esperti, dietologi e medici specializzati sarà a bordo per fornire consulenze professionali e consigli terapeutici. Anche le escursioni saranno integrate in un programma benessere. Oltre all’incontro a bordo con Pierre Dukan – diventato famoso grazie ai suoi 19 libri, venduti in 2,5 milioni di copie – gli ospiti potranno partecipare a workshop giornalieri utili alla perdita di peso, dimostrazioni culinarie, lezioni di cucina dietetica e conferenze.