Feed RSS

Archivi tag: top model

Muscat “Capitale turistica” 2012 del Mondo Arabo

Inserito il

Muscat, una delle città più affascinanti del Medio Oriente caratterizzata da un’architettura armoniosa e spiagge incastonate tra le insenature (punto di partenza per un’escursione in mare aperto, sulle montagne Hajjar o nelle sabbie del deserto Sharquiyah Sands), è stata nominata “Capitale turistica del Mondo Arabo nel 2012” dai ministri del  Turismo della Lega Araba, e per celebrare al meglio questo importante riconoscimento saranno organizzati eventi e manifestazioni di grande  attrazione internazionale durante tutto l’anno.
Il primo in ordine di tempo è il  Festival di Muscat, in scena all’Al Qurum Natural Park e all’Al Naseem  Park, che si terrà dal 26 gennaio al 23 febbraio. Nel corso della  manifestazione la città sarà animata da feste ed eventi con villaggi  d’artisti, concerti, spettacoli, opere teatrali e parchi divertimenti  per tutta la famiglia. All’Oman Heritage and Cultural Village, ad  esempio, saranno esposti manufatti come tappeti e kilim, ricami e  ceramiche tradizionali omaniti.
Dal 7 al 17 febbraio, nel Parco  Nazionale di Al Qurm si svolgerà l’Oman Food Festival con la  preparazione dei piatti tipici della cucina omanita, e verrà inoltre  allestito un family village nel Naseem Park.
Dal 14 al 19 febbraio  si terrà poi la terza edizione del Tour d’Oman con i più grandi  ciclisti mondiali impegnati a ultimare la fase di preparazione per le  grandi competizioni europee. Le sei tappe del tour sveleranno le  bellezze della città: dalle coste alle montagne frastagliate, alle aride  pianure. La competizione, ideata da Eddy Merckx e gestita dalla società  organizzatrice del Tour de France (Amaury Sport Organization),  terminerà con una gara a cronometro di 20 km.
Dal 21 al 23  febbraio sarà poi di scena la moda con la Fashion Week al Riyam Park,  con la partecipazione dei migliori stilisti omaniti e asiatici. Sempre  durante il Muscat festival, le coste omanite faranno da sfondo alla  secondo edizione del “Sailing Arabia – The Tour”, prestigioso evento di vela organizzato da Oman Sail, che vedrà partecipare anche un equipaggio composto interamente da  donne.
Oltre al riconoscimento dei  ministri della Lega Araba, Muscat ha raccolto anche un altro  significativo risultato, posizionandosi al secondo posto nella Top 10  Lonely Planet delle città da visitare nel 2012. La classifica,  svelata in occasione della presentazione della guida “Best in Travel”, è  stata realizzata dagli autori della celebre guida in base a criteri  turistici, economici ed estetici. Tra l’altro, dallo scorso ottobre, Muscat è l’unica città della penisola arabica a possedere una  opera house, la Royal Opera House Muscat. Struttura fortemente voluta  dal Sultano, grande appassionato di musica, si trova nel cuore della  città e testimonia lo sviluppo culturale del Sultanato. Per il 2012 la  Royal Opera House ospiterà una ricca stagione con la “Carmen”, “Il Lago  dei Cigni” e il Mariinsky Ballet.

Il matrimonio di Monaco: Alberto e Charlene

Inserito il

Ultimi preparativi per il principesco matrimonio tra Alberto di Monaco e la sua Cherlene Wittstock. Il Principato di Monaco si appresta a vivere il tanto atteso sì in una cerimonia che durerà due giorni e che si potrà vedere anche in diretta video su oggi a partire dalle 17.45 e domani a partire dalle 14.45.

IL PROGRAMMA
Oggi, venerdì 1 luglio alle ore 17.00 Matrimonio civile nella bellissima Sala del Trono del Palais Princier.
Una cerimonia intima che però tutti i monegaschi potranno seguire sui maxischermi montati a Place du Palais. Una volta marito e moglie, Alberto e Charlene si affacceranno al balcone del Palais per il saluto (e il bacio) di rito.
Per la serata previsto un altro concerto, questa volta con il cantante francese Jean Micheal Jarre.
Domani, sabato 2 luglio la funzione religiosa. Il matrimonio, il cui inizio è fissato alle ore 17.00, si terrà nella Corte d’Onore del Palais Princier. Per l’occasione le porte del Palais saranno spalancate per accogliere fino a 3.500 persone; per chi non troverà posto all’interno, spazio ancora una volta ai maxischermi esterni.
Dopo la cerimonia religiosa la coppia reale lascerà il Palais per dirigersi verso la chiesa di Sainte-Devote dove la Principessa Charlene deporrà il bouquet.
In serata cena ufficiale e quindi ballo presso la Salle Garnier de l’Opéra. In conclusione fuochi d’artificio.

IL MENU’, LO SPRITZ E LA TORTA DEL MATRIMONIO
Creata dal grande chef Alain Ducasse evocherà la protea, il fiore tipico della terra natale di Charlene ed è simbolo nazionale del Sudafrica. Come già anticipato, per i decori della tavola saranno privilegiate invece le verdure della tenuta di Alberto, così come il latte utilizzato per i dolci.
Nel menù protagonista sarà il pesce, proveniente dal Mediterraneo: vi saranno anche i gamberoni della vicina città ligure di Sanremo, considerati fra i migliori al mondo. Saranno quattro in tutto le portate servite a tavola, tutte realizzate dai cuochi del Louis XV e ispirate all’utilizzo di prodotti naturali ed equosolidali a cui il principato ha prestato sempre grande attenzione. E per l’occasione è stato creato anche lo “spritz Charlene” con aggiunta di un liquore di marasche.
I gadget con lo stemma della casa reale, dalle tazze ai vassoi, dai bicchieri ai portaceneri, sono nei negozi da inizio maggio, ma si tratta di oggetti di gran classe e non proprio per tutte le tasche.

LA LISYA DEGLI INVITATI
La lista degli invitati al matrimonio di Alberto II di Monaco e di Charlene Wittstock, riflette sia il posto dei Grimaldi fra le famiglie reali del Vecchio continente e sia la passione degli sposi per lo sport, la moda o l’ambiente. Ufficialmente, sono stati invitati tutti i capi di Stato dei Paesi nei quali sua Altezza Serenissima il principe Alberto II si è recato in visita ufficiale da quando nel 2005 è salito al trono, oltre a tutti i capi di Stato dei Paesi legati alla sua famiglia (Stati Uniti, Irlanda e Sudafrica).
Concretamente, se nella lista de capi di Stato presenti figura la presidente della Repubblica d’Irlanda, Mary McAleese, Barack Obama, invece, sarà assente, così come il presidente sudafricano Jacob Zuma, atteso a Malabo per il summit dell’Unione africana. In Europa, hanno annunciato la loro presenza il presidente francese, Nicolas Sarkozy, il presidente della Commissione europea, Jose Manuel Barroso, oltre al presidente della Repubblica federale di Germania, Christian Wulff. Anche il presidente libanese, Michel Suleiman, sarà alle nozze insieme al suo omologo estone. Quanto alle teste coronate, sono attesi i sovrani di Belgio e di Svezia, i principi ereditari di Danimarca, Olanda e Spagna, ma anche il conte e la contessa di Wessex, che rappresenteranno l’Inghilterra, la famiglia Savoia al gran completo oltre all’emiro del Qatar.
Nel mondo degli affari spicca la presenza di Bernard Arnault, proprietario del gruppo del lusso Lvmh.
Tra gli sportivi: il presidente del Comitato olimpico internazionale (Cio), di cui Alberto II è membro, Jacques Rogge, e il presidente della Federazione internazionale dell’automobile (Fia) Jean Todt, sono stati invitati. Infine, Karl Lagerfeld, lo stilista di punta di Chanel, assisterà al matrimonio, accanto alla ex top model britannica Naomi Campbell, e alla creatrice di moda Ines de la Fressange.