Feed RSS

Archivi tag: Torri Gemelle

New York, posato il primo pezzo della Freedom Tower

Inserito il

Freedom Tower - New York

È stata installata la prima parte della Freedom Tower, nel cuore di New York. Il grattacielo sarà realizzato nel World Trade Center, nel luogo dove sorgevano le torri gemelle. Il primo blocco del pinnacolo sarà la base per il grattacielo più alto dell’emisfero occidentale.
Il progetto punta infatti a portare la Freedom Tower a 541 metri di altezza per oltre 800 tonnellate di peso.

L’11 settembre a New York, tra rimpianto e ottimismo

Non è facile trascorrere l’11 settembre a New York. Non è facile perché questa data è talmente entrata nella memoria collettiva da non aver bisogno dell’anno (ne sono passati 11) per essere identificata.
Memoria collettiva che ha registrato indelebilmente decine di immagini di fuoco e di dolore, di distruzione e di morte. Non è facile perché se si visita il memoriale dedicato alle vittime dell’attentato, è forte l’emozione che si prova nel guardare le due cascate collocate proprio al posto delle Torri Gemelle, che inghiottono acqua come  allora venivano inghiottite migliaia di vite innocenti. Quasi 3.000, che l’11 settembre diventano un nome e cognome, in un elenco interminabile letto da parenti e da sopravvissuti.
Eppure New York non è una città a lutto. Basta fare una passeggiata sulla 5th Avenue o al Greenwich Village per rendersene conto: la gente è indaffarata, ma non è cupa; va di corsa, ma il tempo per un sorriso fuggevole – in ascensore o all’ingresso di un bar – lo trova sempre. Se il tempo è bello i parchi cittadini si riempiono di famiglie con bambini, i negozi con le insegne di Prada o Dolce & Gabbana sono pieni, il food-store eataly nella Quinta Strada è perennemente affollato, vera avanguardia del life-style italiano.
La gente che incontri a New York sembra più ottimista degli italiani. Lo è perché ne ha vissute tante, perché vede sempre il bicchiere mezzo pieno, perché il diritto alla felicità è sancito addirittura dalla Costituzione. Lo è perché guarda avanti con ottimismo yankee, e si lascia il rimpianto alle spalle. Noi italiani dovremmo prendere esempio dagli abitanti di New York: essere consapevoli del momento difficile, motivati nel combattere ognuno la propria battaglia quotidiana, guardare al futuro meno cupamente. Ce l’hanno fatta loro, ce la possiamo fare anche noi.

Fonte: ttgitalia.com

11 settembre 2001: dieci anni dopo

L’11 settembre del 2001 ha rappresentato un evento di portata storica difficilmente cancellabile dalla memoria.
Ma per gli agenti di viaggi, i tour operator, le compagnie aeree e gli operatori incoming l’evento ha rappresentato anche un momento di svolta nel proprio lavoro sia nell’immediato, con una forte emergenza da gestire, sia per le conseguenze che ha avuto nel settore.
Passato lo shock, il mondo tutto si trovò a fare la conta dei danni e la filiera turistica capì che dopo le Torri Gemelle nulla sarebbe stato più come prima. Era chiaro sin da subito che un avvenimento di tale portata sarebbe stato uno spartiacque epocale, come l’invenzione della scrittura che traghettava l’umanità dalla preistoria verso la storia.

Il prossimo 12 settembre verrà aperto al pubblico ufficialmente il 9/11 Memorial di New York, un tributo alle vittime degli attentati del 2001 e del 1993

A settembre l’apertura del 9/11 Memorial di New York

Inserito il

Verrà aperto al pubblico ufficialmente il prossimo 12 settembre il 9/11 Memorial di New York, un tributo alle vittime degli attentati del 2001 e del 1993.
Dopo una giornata dedicata alle celebrazioni per il decennale dell’attentato alle Torri Gemelle, la città aprirà le porte del sito posto all’interno del complesso in via di completamento nello spazio del World Trade Center. Si tratterà di un tributo alle quasi tremila vittime dell’attentato: due grandi fontane, di 4mila mq l’una sono state costruite nel punto in cui si trovavano le Torri Gemelle, con pareti d’acqua che nel complesso formano la più grande cascata del Nord America, circondate da un bosco di 400 querce; i nomi delle vittime degli attacchi del 2011 e del 1993 sono scolpiti su pannelli in bronzo lungo tutto il perimetro delle vasche, in ricordo delle vite stroncate.
Una volta che il Memorial sarà aperto, i visitatori potranno avere una panoramica dei lavori di ricostruzione in atto nell’area che sarà completata con l’1 World Trade Center, il grattacielo più alto degli Stati Uniti, e con il 9/11 Museum, il museo in memoria dei tragici eventi che sarà inaugurato nel settembre 2012.
Per accedere al Memorial sarà necessario riservare un pass, completamente gratuito, che può essere richiesto su http://www.911memorial.org.
L’accesso al 9/11 Memorial si trova all’intersezione tra Albany e Greenwich Street ed è raggiungibile con i mezzi di trasporto pubblico o prenotando un tour con Statue Cruises, New York Water Taxi, NY Waterway, Gray Line New York Sightseeing, Big Taxi Tours, Academy Bus, Hampton Luxury Liner e Suburban Transit, che include il pass del Memorial e la visita delle icone simbolo di Lower Manhattan.