Feed RSS

Archivi tag: Unwto

L’identikit del turista verde

Inserito il

Donna, residente nel Centro-Nord Italia, di età compresa tra i 40 e i 60 anni: è l’identikit del viaggiatore responsabile.
Un profilo tracciato sulla base del questionario redatto da L’Agenzia di Viaggi e sottoposto da Trenitalia ai soci Cartafreccia. Al quiz “Sei un viaggiatore responsabile?”, articolato in 10 domande, hanno risposto in una sola settimana di luglio 6.238 persone: nello specifico 3.395 donne e 2.843 uomini, di cui la metà ultraquarantenni. Gli under 25 si sono attestati invece a quota 800.
La regione più sensibile al tema della responsabilità si è dimostrata il Lazio con 1.995 questionari compilati, seguita dalla Puglia (661) e dalla Lombardia (624). Su oltre 6mila feedback, più della metà – in totale 3.491 utenti – ha ottenuto “tre foglioline”, vale a dire il massimo.
Circa il 90% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare i mezzi pubblici nelle città d’arte e percorrere ampi tratti a piedi per visitare monumenti e musei; altrettanti hanno giurato di spegnere l’aria condizionata nella camera dell’hotel o abbassarla almeno di un grado. L’84% ha affermato di preferire aree attrezzate, giardini o parchi per gli spuntini, evitando di bivaccare davanti ai monumenti storici e alle chiese. Solo il 52% ha ammesso di evitare shampoo e sapone monodose, prediligendo gli alberghi che fanno uso di distrbutori ricaricabili; stessa percentuale per chi porta in valigia borse di tela o sporte di corda per trasportare gli acquisti.
Le domande del questionario sono state tratte dal “Vademecum del Viaggiatore Responsabile”, ispirato ai criteri di sostenibilità fissati dall’Unwto, l’Organizzazione mondiale del turismo dell’Onu. La regola numero uno? Pianificare un arrivo verde in treno.

La Turchia conquista 353 Bandiere Blu

Inserito il

Quest’estate sventoleranno 353 Bandiere Blu lungo gli 8mila chilometri di costa della Turchia, che ottiene così il quarto posto nella classifica delle Bandiere Blu internazionali, subito dopo Spagna, Grecia e Francia.
Sul totale dei vessilli assegnati dalla Fee-Foundation for Environmental Education, sono state premiate 324 spiagge, 17 marine e 12 yacht, con un incremento del 3% rispetto al 2010, quando la Turchia aveva ottenuto in totale 339 Bandiere Blu.
Le spiagge della provincia di Antalya sono senza dubbio le più premiate con 174 bandiere. Sono 73 invece i vessilli attribuiti a Muğla, 28 a Izmir, 20 ad Aydin, 17 a Balikesir, 5 a Çanakkale e Mersin, 1 a Tekirdağ e a Düzce.
La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987, Anno europeo dell’Ambiente, che viene assegnato ogni anno in 41 Paesi con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’Onu: l’Unep (Programma delle Nazioni unite per l’ambiente) e l’Unwto (Organizzazione mondiale del turismo) con cui la Fee ha sottoscritto un protocollo di partnership globale. I criteri con i quali viene riconosciuto valore alle località costiere sono quattro: educazione ambientale e informazione, qualità delle acque, management ambientale, sicurezza e servizi.