Feed RSS

Archivi tag: Venezuela

Il meglio del Venezuela con Tour 2000

Inserito il

Venezuela - cascata Salto Angel

Il meglio del Venezuela in otto giorni in una speciale proposta di Tour 2000 Go Sudamerica, che prevede la partenza dall’Italia per Caracas e da qui un tour alla scoperta del parco di Canaima, ricco di lagune, corsi d’acqua, colline e foreste dominate dal Salto Angel.
Tappa successiva Puerto Ordaz, base di partenza per ammirare il delta dell’Orinoco, tra canali, boschi di mangrovie, piccole isole e i villaggi abitati dalla comunità Warao. Proseguimento per Isla Margarita, nelle Antille Meridionali, per due giorni di relax, divertimenti e attività balneari.
Il costo del pacchetto di 10 giorni 8 notti è di 1.990 euro a persona prenotando entro il 30 maggio: partenze ogni sabato e domenica da Milano e Roma, trasferimenti, hotel con alcuni pranzi e cene. Solo pernottamento a Isla Margarita.

Columbus Day 2012

Inserito il

Il Giorno di Colombo (Columbus Day in inglese) è una festa celebrata in molti paesi delle Americhe, per commemorare il giorno dell’arrivo di Cristoforo Colombo nel Nuovo Mondo il 12 ottobre 1492.
Feste simili, celebrate come Día de las Culturas (Giorno delle culture) in Costa Rica, Discovery Day (Giorno della scoperta) nelle Bahamas, Día de la Hispanidad (Giorno della Ispanità) in Spagna, e rinominato da poco (nel 2002) Día de la Resistencia Indígena (Giorno della resistenza indigena) in Venezuela, commemorano lo stesso evento.
Per l’etnia italiana che vive a New York il grande navigatore genovese è  diventato quello che per gli anglossassoni sono stati i padri pellegrini del  Mayflower.
Ogni anno sulla Fifth Avenue viene organizzata una parata che oramai è quasi  diventata una cerimonia di religiosità civile durante la quale gli italiani  ricordano le loro origini. La parata era stata introdotta per ricordare al  popolo americano il giorno in cui l’America è stata di fatto introdotta nelle  carte giografiche.

Tour 2000 lancia il catalogo “Montagne del mondo”

Inserito il

Tour 2000,‭ ‬in collaborazione con Manuel Lugli,‭ ‬grande specialista della montagna e dell’escursionismo,‭ ‬ha realizzato‭ “‬Montagne del mondo”,‭ ‬il nuovo catalogo dedicato a tutti gli appassionati di alpinismo e trekking.
Il catalogo avrà‭ ‬una versione elettronica su‭ ‬www.montagnenelmondo.it‭ ma anche ‬una brochure che offre una completa panoramica dei programmi proposti.‭ ‬Le spedizioni vanno dal trekking sui Tepuy,‭ ‬le montagne a cima piatta del Venezuela,‭ ‬alla salita al campo base del Cerro Torre o all’Aconcagua,‭ ‬fino a programmi destinati ai meno esperti che ugualmente promettono grande fascino ed emozioni.‭ ‬Il catalogo propone viaggi sulle montagne dei‭ cinque c‬ontinenti più l’Antartide,‭ ‬in collaborazione con African Explorer,‭ ‬Goasia e Goaustralia.

Da gennaio il Venezuela

Inserito il

A gennaio Metamondo lancia il prodotto Venezuela, prima delle nuove destinazioni in vista della programmazione 2012 dell’operatore veneto dedicata a Centro e Sud America.
I tour nel Paese sudamericano – da 5 a 15 giorni e su misura – permettono anche il contatto con diverse etnie locali dalle tradizioni antiche e ancora lontane dalla frenesia della “civiltà” urbanizzata.
Da ottobre ad aprile, il periodo migliore per visitare il Paese, Metamondo propone un “viaggio natura” con grande varietà di paesaggi: dalla foresta equatoriale amazzonica al delta dell’Orinoco, uno dei più grandi in assoluto, alle sorprendenti morfologie della Gran Sabana con i villaggi degli indios Pemon, al Parco Nazionale di Canaima che ospita tra l’altro il celebre Salto Angel, la cascata più grande al mondo.
I viaggi possono concludersi con un’estensione mare a Los Roques, centro turistico noto ma ancora a dimensione umana, con pernottamenti in posadas, uscite in barca, vita semplice e rilassata.
Sono previsti voli di linea con diversi vettori dai principali aeroporti italiani.

New entry Venezuela nei programmi Metamondo

Novità Venezuela per Metamondo. L’operatore, per scoprire la destinazione sudamericana, propone tour su misura da 5 a 15 giorni. L’offerta vuole far conoscere la varietà di paesaggi del Venezuela, che cambiano continuamente: dalla foresta equatoriale amazzonica, al delta dell’Orinoco, alle morfologie della Gran Sabana con i villaggi degli indios Pemon, al Parco Nazionale di Canaima che ospita la grande cascata di Salto Angel. Per chiudere il viaggio, proposte mare nella località di Los Roques.
All’interno del pacchetto sono previsti voli di linea con diversi vettori dai principali scali italiani. Il Venezuela è la prima delle nuove mete in vista della programmazione Centro e Sud America cui l’operatore rivolge la propria scelta per il 2012.

La foresta amazzonica fra le Sette Meraviglie Naturali del Mondo

Le Sette nuove Meraviglie Naturali del Mondo sono state ufficializzate. Incoronate dagli utenti di internet, ecco le vincitrici: la foresta amazzonica, che ha diviso la sua candidatura tra diversi Paesi dell’America Latina (tra cui Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador, Guyana, Guyana Francese, Perù, Suriname e Venezuela), la baia di Halong (Vietnam), le cascate di Iguazù (a cavallo fra Argentina e Brasile), l’isola di Jeju (Corea del Sud), l’isola di Komodo (Indonesia), il fiume sotterraneo di Puerto Princesa (Filippine) e infine la Table Mountain (Sudafrica).
A seguito dell’elezione della foresta amazzonica tra le Sette Meraviglie Naturali del Mondo, PromPerú annuncia che da gennaio 2012 metterà in atto un piano ad hoc volto alla promozione del turismo nel dipartimento di Loreto e ad un piano di sviluppo del Rio delle Amazzoni e della foresta amazzonica per i prossimi anni, al fine di valorizzare, far conoscere al mondo intero e sfruttare le risorse di questa zona nel nord del Perù. Il prossimo passo è proprio quello di migliorare la connettività dei voli internazionali in arrivo ad Iquitos, principale hub della regione di Loreto, entro luglio del 2012.

Il Sud America entra nella programmazione Eden Made

Inserito il

Eden Made inserisce il Sud America tra le destinazioni del nuovo catalogo, con viaggi su misura in 10 destinazioni.
La programmazione del brand di Eden Viaggi propone Argentina, Cile, Isola di Pasqua, Brasile, Perù, Bolivia, Ecuador, Galapagos, Venezuela e Colombia, personalizzabili con tour e minitour e con la possibilità di combinarli con altri tour già presenti nel catalogo Eden Made. Il prodotto Sud America è stato, infatti, studiato per coloro che desiderano costruire il proprio viaggio su misura e in totale libertà.

Columbus Day

Inserito il

Il Giorno di Colombo (Columbus Day in inglese) è una festa celebrata in molti paesi delle Americhe, per commemorare il giorno dell’arrivo di Cristoforo Colombo nel Nuovo Mondo il 12 ottobre 1492.
Feste simili, celebrate come Día de las Culturas (Giorno delle culture) in Costa Rica, Discovery Day (Giorno della scoperta) nelle Bahamas, Día de la Hispanidad (Giorno della Ispanità) in Spagna, e rinominato da poco (nel 2002) Día de la Resistencia Indígena (Giorno della resistenza indigena) in Venezuela, commemorano lo stesso evento.

Gli Americani di origine Italiana sentono il Giorno di Colombo come una celebrazione che ricorda le loro doppie radici Italo-Americana. Questa festa è stata proposta come festa nazionale negli Stati uniti da quando il Giorno di Colombo è stato celebrato per la prima volta da italiani a San Francisco nel 1869, seguendo le celebrazioni italiane di New York.
Il primo stato a riconoscere ufficialmente la ricorrenza fu il Colorado nel 1905 e nel 1937, su impulso dei Knights of Columbus (un’associazione cattolica che aveva adottato il nome del grande viaggiatore), il presidente Franklin Delano Roosevelt stabilì che il Giorno di Colombo diventasse festa nazionale in tutti gli Stati Uniti. A partire dal 1971 il giorno in cui cade questa ricorrenza è fissato per il secondo lunedì del mese di ottobre, lo stesso giorno in cui nel vicino Canada si celebra invece il Giorno del Ringraziamento.
Gli Italoamericani sentono molto questa festività e sono particolarmente orgogliosi del fatto che sia stato Cristoforo Colombo, un navigatore italiano, il primo europeo a scoprire il continente americano. Negli Stati Uniti il Giorno di Colombo le banche, uffici postali e uffici federali sono chiusi, così come gli uffici dell’ambasciata italiana a Washington D.C. e tutti i vari consolati italiani che si trovano nel paese. L’Empire State Building di New York City da vari anni usa accendere le sue luci, riproducendo così il tricolore italiano.

In America latina (ed in alcune comunità latinoamericane negli USA) il giorno dell’arrivo di Colombo nel continente viene celebrato con il nome di Dia de la Raza o Dia de la Hispanidad (letteralmente “Il Giorno della Razza”) e si commemora il primo incontro tra gli Europei e i nativi americani.
La festa è stata celebrata per la prima volta in Argentina nel 1917, in Venezuela nel 1921, in Cile nel 1923 e in Messico nel 1928.
Questa festa si teneva anche in Spagna fino al 1958, quando il suo nome fu cambiato in Día de la Hispanidad. In Spagna “la raza” (la razza) citata nel nome originale della festa era semplicemente quella spagnola, e non era presente la caratterizzazione di festa dei meticci presente in molti paesi sudamericani. Nel 2002 anche il Venezuela ha deciso di cambiare nome alla festa, chiamandola Día de la Resistencia Indígena (Giorno della resistenza indigena).

Australia, Uluru in gara per le Nuove 7 Meraviglie del Mondo

Inserito il

Considerato come una delle icone più famose d’Australia, Uluru, il grande monolite che si trova nel cuore del Northern Territory, è entrato a far parte della lista dei 28 finalisti che concorrono per diventare una delle sette nuove meraviglie del mondo.
La campagna New 7 Wonders of Nature è stata lanciata a livello globale per decretare, attraverso i voti che arriveranno da tutto il mondo, i sette luoghi più significativi di tutta la terra. Uluru ha già battuto altri 440 concorrenti entrando nella lista dei finalisti assieme alla Grande Barriera Corallina australiana, alle Angel Falls in Venezuela, al Milford Sound in Nuova Zelanda, al Bay of Fundy in Canada, al Grand Canyon negli Stati Uniti e al Rio delle Amazzoni in Sud America.