Feed RSS

Archivi tag: vip & celebrities

Notte in hotel e concerto gratis: l’iniziativa del Friuli

Inserito il

Trieste

Concerti gratuiti per chi soggiorna per almeno una notte nelle strutture alberghiere convenzionate. L’iniziativa porta la firma dell’Agenzia TurismoFvg, che rinnova la promozione “Music&Live” rivolta agli appassionati di musica per favorire i flussi verso la regione.
Tra le star in programma quest’anno figurano nomi del calibro di Morcheeba, Bryan May, Goran Bregovic, Rammstein, Deep Purple, Sigur Ros, David Guetta a quelli italiani come Franco Battiato, Elio e le Storie Tese, Zucchero, Gino Paoli, Giovanni Allevi.
Il turismo musicale in Friuli Venezia Giulia sta offrendo agli appassionati nuove prospettive: è infatti possibile percorre una moltitudine di itinerari alla scoperta del territorio a suon di musica. Dalle città d’arte come Trieste, Gorizia, Pordenone e Udine, alle oasi estive di Grado e Lignano Sabbiadoro, ai paesaggi montani della Carnia, del Tarvisiano e delle Dolomiti friulane.

Londra: la griffe Armani sull’Admiralty Arch per un hotel lusso

Inserito il

Dubai_Armani_Hotel

La griffe Armani per trasformare in hotel uno dei più significativi monumenti di Londra. Si tratta dell’Admiralty Arch, sulla via che da Trafalgar Square porta a Buckingham Palace, per il quale saranno investiti 100 milioni di sterline con l’obiettivo di riqualificarlo in struttura alberghiera di lusso con apertura prevista a dicembre 2015.
L’Armani hotel londinese farebbe salire a tre le unità della catena alberghiera che porta il marchio dello stilista, dopo Dubai e Milano.
Secondo fonti di stampa inglesi, l’Admiralty Arch sarebbe il risultato di una lunga ricerca che lo stilista da tempo faceva per trovare l’edificio ideale nella location ideale per aprire un hotel a Londra. Le prime indiscrezioni sul numero di stanze che potrebbe contenere il futuro Armani Hotel indicano circa 100 tra standard e suite, mentre le tariffe saranno consone al target superlusso.

Le suite dei divi di Hollywood, i nuovi soggiorni lusso a tema di Leading

Inserito il

Prenotare una suite dedicata alle star di Hollywood per vivere come in un film. È l’originale proposta lanciata da Leading Hotels of the World per alcuni alberghi del suo portfolio in cui hanno soggiornato divi e dive del cinema; quattro, in particolare, le strutture italiane.
L’hotel Splendido Mare di Portofino, dove Ava Gardner trascorreva spesso le sue vacanze e dove fu ospite durante le riprese del film “La Contessa scalza” con Humphrey Bogart, ha dedicato all’attrice una suite ampia quanto tutta la superficie dell’ultimo piano, con terrazza di 56 mq affacciata sul porticciolo, sul promontorio di Portofino e sul Castello Brown, visibili anche dalla zona living.
A Cortina d’Ampezzo, invece, il Cristallo Hotel Spa & Golf ha intitolato la presidential suite a Peter Sellers, che aveva interpretato per la prima volta l’ispettore Clouseau nel film La Pantera Rosa, in parte girato nell’albergo.
Completamente rinnovata nel 2009 e dedicata all’attrice Gwyneth Paltrow, ospite abituale dell’hotel, la suite presidenziale all’ultimo piano del Capri Palce Hotel & Spa si estende su una superficie di 155 mq: è una penthouse con camere, caminetto e soffitto finestrato per ammirare la luna e un giardino privato di 315 mq con piscina riscaldata.
L’Italia delle suite Leading hollywoodiane è anche sui laghi: Elizabeth Taylor alloggiò a Villa e Palazzo Aminta, che ora porta il suo nome. Situata all’ultimo piano dell’hotel, si apre sul paesaggio con ampie vetrate per ammirare le isole Borromee e il Lago Maggiore.

Oggetti strani dimenticati in aeroporto, le top ten del London City

Inserito il

London_City_Airport_Logo

Una borsa di diamanti, una valigetta con 50mila sterline, un libretto di assegni firmati, orologi di lusso. È soltanto una parte del tesoro ritrovato che custodisce il London City Airport, che per incoraggiare i viaggiatori a prestare più attenzione ai propri oggetti personali, ha pubblicato due top ten di oggetti smarriti.
La prima è per quelli più strani, come quelli sopracitati, a cui si aggiungono anche sex toy, parrucche o dentiere. L’altra invece per gli oggetti un po’ più comuni, come capi di abbigliamento, cellulari o macchine fotografiche.
Visto che tra i frequentatori dell’aeroporto sono presenti molti business traveller e celebrità, tra gli oggetti dell’ufficio Oggetti Smarriti ce ne sono anche molti di valore particolarmente elevato. Con l’avvicinarsi dell’estate, si è scelto di pubblicare le top ten con l’obiettivo di evitare ai viaggiatori quella sensazione di vuoto allo stomaco quando ci si rende conto di aver perso qualcosa.
Tra i clienti abituali dello scalo urbano londinese: anche membri della famiglia reale, primi ministri, star della musica e campioni sportivi. E proprio in merito a quest’ultima categoria, un oggetto per cui è stato facile risalire al proprietario è un trofeo con, inciso, il nome dell’atleta olimpico.

Festa a Disneyland Paris per il principe saudita

Inserito il

Disneyland Paris

Tre giorni a Disneyland Paris per festeggiare con gli amici il conseguimento della laurea. Una scelta che potrebbe appartenere a un qualsiasi giovane europeo ma che, nel caso di un principe saudita, è costata 15 milioni di euro per i tre giorni di svago nel parco parigino.
Fahd al-Saud avrebbe portato, infatti, una sessantina di amici nel parco a tema, prenotando alcune aree in esclusiva, oltre a richiedere alcuni spettacoli messi in scena solo per il gruppo di eletti, con tanto di personaggi Disney che raramente appaiono nelle manifestazioni e nelle kermesse del parco.

Cuba, L’Avana: riapre il bar di Hemingway

Inserito il

Hemingway

Riapre i battenti dopo quasi cinquant’anni di chiusura. Accade a Cuba, nella capitale L’Avana, dove il celebre Sloppy Joe’s è pronto a tornare in attività.
Il fumoso locale era amato da scrittori e star hollywoodiane: innumerevoli le comparsate di Ernest Hemingway, così come di Graham Green che avrebbe preso grande ispirazione dal bar per il suo “Il nostro agente all’Avana”. Tra i divi statunitensi che hanno frequentato lo Sloppy Joe’s figurano anche John Wayne, Spencer Tracy, Clark Gable e Rock Hudson. Ma tutta questa fama non è bastata al locale per salvarlo dal processo di nazionalizzazione voluto da Fidel Castro nel 1965.
Architetti e designer sono a lavoro ormai dal 2007 per riportare il locale ai fasti del tempo. Ancora in fase da stabilire invece la data della riapertura.

Parigi, l’Hotel Crillon mette all’asta i gioielli di famiglia

Inserito il

Parigi - Hotel Crillon

Un restauro costoso, tanto costoso al punto da dover mettere mano ai gioielli di famiglia. L’Hotel Crillon di Parigi metterà infatti all’asta 3.500 lotti, in arrivo da arredi, cimeli e cantine. L’albergo super lusso voluto da Luigi XV ha chiuso, a partire dal 30 marzo di quest’anno, per due anni, a causa dei lavori che ne cambieranno radicalmente il look.
Meno camere ma una piscina e un centro benessere in più. L’asta che ha contribuito al rifacimento, ha avuto luogo dal 18 al 22 aprile. Tra i pezzi più pregiati, gli arredi della suite Leonard Bernstein, nella quale hanno soggiornato il presidente statunitense Roosvelt, Madonna e Michael Jackson.