Feed RSS

Archivi tag: vulcano

A giugno l’Etna promosso sito Patrimonio dell’Unesco

Inserito il

Etna

Quarto in Italia per criteri naturali e 47esimo assoluto per la Penisola. L’Etna si prepara a fare il proprio ingresso nella lista dei siti Patrimonio dell’Unesco, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, con una cerimonia che si terrà a giugno a Phnom Penh, in Cambogia.
In totale nel mondo sono oltre 900 i siti riconosciuti, 725 dei quali culturali e 183 naturali. LItalia detiene il primato per quanto concerne il maggior numero di riconoscimenti in totale.
Su National Geographic una fotogallery con le immagini più spettacolari del vulcano siciliano.

Mistral Tour in Giappone e Corea del Sud

Inserito il

Giappone - Tokyo

Viaggi di gruppo in esclusiva con partenze garantite ogni settimana nel nuovo catalogo “Giappone e Corea del Sud” di Mistral Tour, operatore del consorzio Quality Group.
Perle partenze individuali, la grande novità è il tour “Giappone in italiano” di 9 giorni, che tocca Tokyo, Kyoto e Kansai ma che prevede un assistente locale in lingua italiana per i trasferimenti in arrivo e in partenza e durante le visite principali. Il viaggio di gruppo più gettonato con guide in italiano e partenze garantite è “Panorama Giapponese” di 14 giorni, che tocca Tokyo, Shizuoka, Kyoto, Miyajima, Osaka, Kanazawa, Takayama e Nara (quote da 3.650 euro a persona, con volo a/r dall’Italia).
Dal Giappone è possibile effettuare una estensione in Corea di 7 giorni. Mistral Tour propone anche un self drive nell’isola meridionale di Kyushu e nell’isola settentrionale di Hokkaido, terra di vulcani attivi, laghi e onsen, le terme giapponesi all’aperto.
Anche per il Giappone Mistral Tour applica la formula del blocco dell’adeguamento valutario al momento della conferma del viaggio e offre l’opportunità di annullare il viaggio anche all’ultimo momento con rimborso dell’intera quota versata, escluso un rimborso spese del 5-15%.

Allarme vulcano sui cieli della Russia

Allarme vulcano sui cieli della Russia soprattutto per le rotte dei voli intercontinentali. Il Geophysical Service of the Russian Academy of Sciences ha lanciato un allarme sollecitando le compagnie aeree a non sorvolare la Kamchatka, dove ben 4 vulcani hanno ripreso l’attività.
I vulcani stanno creando colonne di fumo e detriti che salgono dai 4.500 ai 2.700 metri in altezza, e rischiano di danneggiare seriamente gli aeromobili che sorvolano la fase eruttiva.

Tour 2000 in Colombia per la Settimana Santa di Popayàn

Inserito il

Settimana Santa Popayán - Colombia

Tour 2000 Go Sudamerica propone un viaggio in Colombia in occasione della Settimana Santa di Popayán,‭ città famosa per ‬i suoi edifici intonacati a calce,‭ situata ‬nella valle del Rio Cuaca,‭ ‬al cospetto dei vulcani Puracé,‭ ‬Pan de Azúcare Sotará.
Per le suggestive processioni della‭ ‬Semana Santa, Popayàn è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio Culturale dell’Umanità.‭ ‬Da mercoledì a domenica di Pasqua lungo le stradine acciottolate del centro storico è un susseguirsi di cortei religiosi.‭
La proposta di Tour 2000 prevede ‬10‭ ‬giorni‭-8‭ ‬notti con la visita di Bogotà‭ (‬centro storico e museo dell’Oro‭), ‬alla laguna Guatavita‭ (‬villaggio con case dai colori pastello‭) ‬e alla cattedrale di sale sotterranea di Zipaquira.‭ ‬Costo del‭ ‬pacchetto‭ parte da ‬2.350‭ ‬euro (trasferimenti,‭ ‬hotel con prima colazione e un pranzo incluso nella cifra).‭ ‬A parte‭ ‬il volo dall’Italia secondo le migliori tariffe‭ (‬circa‭ ‬710‭ ‬euro‭)‬.‭ ‬Partenza il 24‭ ‬marzo.

Siberia e Russia Orientale da maggio protagoniste con Metamondo

Inserito il

Metamondo

Inizia il 4 maggio con la Transiberiana “Oro degli Zar” la stagione degli itinerari firmati Metamondo per la Siberia e la Russia Orientale.
Il primo itinerario, in treno privato, nell’arco di 16 giorni porta i viaggiatori lungo la strada ferrata più evocativa al mondo, attraversando i paesaggi siberiani e le steppe della Mongolia da Mosca a Pechino o viceversa. I tour proseguono fino a settembre accompagnati da guide parlanti diverse lingue europee e con guida parlante italiano garantita il 27 luglio e il 15 agosto. Le carrozze vanno dalla standard alla lussuosa platinum.
La Siberia è protagonista anche dell’itinerario “Il Grande Lago Baikal”, un viaggio di 11 giorni che prende il via da Irkutsk e muove lungo la sponda centro-meridionale del lago. Le partenze, a date fisse, sono per un minimo di 4 passeggeri dal 18 giugno al 27 agosto o libere per minimo 2 passeggeri per tutta l’estate.
In Kamchatka l’operatore propone “La terra dei vulcani”, un tour di 9 giorni con partenze a date fisse da giugno a settembre per un minimo di 2 passeggeri in gruppi internazionali. Si tratta di un itinerario idele per chi ama la soft adventure, con tratti in barca tra le baie affacciate sul Pacifico e trekking di diversa intensità. Chi, invece, sceglie programmi personalizzati e intensi potrà optare per ascese ai vulcani e tour in elicottero nella Valle dei Geyser.

Kuoni, tour in Nuova Zelanda nelle location del Signore degli Anelli

Tour in Nuova Zelanda sulle orme del Signore degli Anelli: è la novità di Kuoni. Il tour operator ha messo a punto un tour a tema fly&drive nelle location dove è stato girato il film, e proposto anche in concomitanza con l’uscita, nelle sale italiane, il 13 dicembre, della nuova trilogia cinematografica “Lo Hobbit, un viaggio inaspettato”.
Prima tappa dell’itinerario è Queenstown, a Sud, dove sono state girate le scene sulle montagne; a Nord, invece, i 5 kmq di verde, colline e fattorie di Matamata; quindi i vulcani del Tongariro National Park, utilizzati per raffigurare le tenebre di Mordor. Altra tappa è Wellington, dove si trovano gli studi cinematografici e dove si può visitare gratuitamente la Weta Cave Museum. Harcourt Park è, invece, il regno di Saruman e del suo esercito di orchi, mentre il Kaitoke Regional Park è il regno degli Elfi e dove si forma la Compagnia dell’anello.

Tour 2000 inserisce il Nicaragua nei programmi invernali

È il Nicaragua la novità 2012 di Tour 2000 – Go Centroamerica. L’operatore ha inserito in programmazione una proposta di 9 giorni e 7 notti, ideale per i ponti di novembre e dicembre.
Il volo di partenza atterra a Managua, la capitale, e la seconda tappa dell’itinerario è nella coloniale León. Il tour prevede anche la visita del parco nazionale del vulcano Masaya prima di raggiungere Granada, sulle rive del lago Nicaragua e nelle vicinanze del vulcano Mombacho. Altra sosta è programmata a San Juan del Sur, una delle località turistiche sulla costa del Pacifico. Il volo da Roma è operato da Blue Panorama e le partenze sono il 31 ottobre, il 28 novembre e il 26 dicembre.
A chi, invece, preferisce un viaggio in Argentina, alla scoperta della Patagonia, il tour operator dedica un itinerario di 12 notti con partenze fisse il 21 ottobre, il 4, 11 e 18 novembre e il 2 dicembre. Dopo la visita di Buenos Aires e della della penisola Valdes, il programma include tappe ad Ushuaia, la città più meridionale del mondo, con escursione nel parco Terra del Fuoco, a El Calafate (Lago Argentino) e al ghiacciaio Perito Moreno.

Incendi alle Canarie, minacciato il Teide National Park di Tenerife

Inserito il

Problemi con gli incendi estivi per le Canarie. Nelle isole sono oltre 250 le famiglie che hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni, ma per ora non si segnalano problemi per le strutture turistiche e per i turisti presenti.
Tenerife, La Palma e La Gomera le isole coinvolte dagli incendi, cominciato domenica nel municipio di Vilaflor ed estesosi a quello di Adejde. Sono andati in fumo 1800 ettari di vegetazione nel Sud dell’isola di Tenerife, con due fronti ancora attivi. A essere minacciato è il Teide National Park, il più ampio della Spagna, sull’isola di Tenerife, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco.
A La Palma sono state sgomberate in via precauzionale 160 famiglie e chiuse alla circolazione stradale tre arterie dell’isola. Altre 60 famiglie sono state evacuate in via preventiva dal municipio di Vallehermoso, sull’isola de La Gomera, minacciato da un incendio attivo da due giorni.

GoAsia: agosto in Indonesia

Inserito il

La proposta viaggio per l’estate di Go Asia è tutta protesa verso la scoperta di Bali e del popolo balinese: volo Singapore Airlines, arrivo a Denpasar e trasferimento all’hotel Bali Dinasty Resort 4 stelle.
Il programma è una full immersion nella vita dell’isola: visita al tempio di Uluwatu, a seguire spettacolo di danze balinese Kecak, di seguito, ancora alla scoperta di Jimbaran Bay, Kintamani e del vulcano Batur. Trasferimento a Butur e visita a Goa Gaja, la Grotta dell’elefante, la foresta delle scimmie, il tempio di Mengwi e mozzafiato tramonto al Tanah Lot. A seguire, destinazione Lombok, isola delle piccole Sonda ad appena 30 minuti di viaggio, dove si erige maestoso il Rinjani, il vulcano con le sue sorgenti termali che si crede abbiano straordinari poteri curativi. Nell’ isola si potranno ammirare spiagge vergini, bianche e nere, per via della sua origine vulcanica, acque azzurrissime e fantastici fondali corallini ricchi di pesci tropicali e si potrà fare anche dell’ottimo surf.
Questa eccezionale offerta permette di soggiornare allo Sheraton Senggigi 4 stelle e di gustare tutta la grandiosa bellezza della vista sull’oceano prima di far ritorno al Hotel Bali Dinasty Resort 4 stelle di Bali. Pernottamento, prima colazione, una cena e un pranzo in un ristorante caratteristico ristorante locale più tutte le escursioni in programma incluse nel prezzo.

Eclissi di Luna visibile in tutta Italia: stasera, dalle 21, guardate il cielo!

Inserito il

Stasera, mercoledì 15 giugno, l’Italia si trasformerà dalle 21 alle 23, in un gigantesco cinema all’aperto!
Meteo permettendo, sarà infatti possibile assistere alla più lunga eclissi totale di Luna degli ultimi dodici anni: per un’ora e 40 minuti, infatti, l’ombra della Terra oscurerà completamente il nostro satellite.
Il fenomeno sarà seguito in tutto il mondo, potrà essere osservato dall’Europa e dall’Asia e sarà visibile anche dall’Italia. Secondo gli astronomi, la Luna sorgerà alle 21.10 e alle 21.22 inizierà la fase massima che si protrarrà fino alle 23.03. L’eclisse verrà trasmessa in diretta web su Focus.it a partire dalle ore 21.30 tramite le telecamere posizionate sul telescopio dell’osservatorio di Ca’ del Monte (Pv). L’eclisse si vedrà  un po’ prima al Sud che al Nord, comunque nessun pericolo: dopo le 21.30 si vedrà bene in qualunque località dello stivale!
L’eclissi di Luna è un fenomeno che avviene quando Sole, Luna e Terra sono allineati. Dato che Terra e Luna si muovono rispetto al Sole, e la Luna anche rispetto alla Terra, il fenomeno è molto dinamico. La Terra proietta nello Spazio la sua ombra e la Luna vi entra un po’ alla volta, prima nella Penombra e poi nell’ombra completa.
L’eclissi totale di Luna farà tingere di rosso il nostro satellite. Un vero e proprio spettacolo per gli amanti del cielo e per tutti i curiosi. Come si legge sull’Ansa, l’astronoma Elena Lazzaretto, dell’osservatorio di Padova dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), ha spiegato: “La Luna si tingerà di un bel rosso carico perché va proprio verso il centro del cono d’ombra”. L’atronoma ha poi aggiunto che le tonalità del rosso dipendono molto anche dalle caratteristiche dell’atmosfera, come quelle che derivano dall’inquinamento o quelle liberate dai fenomeni vulcanici.
Questa volta la Luna diventerà probabilmente molto rossa per due motivi. Il primo è che la totalità inizia poco dopo il sorgere della Luna e quindi questa rimane bassa e più facilmente in queste condizioni è di colore rosso, lo vediamo anche in condizioni normali tante volte nella nostra esperienza comune e senza bisogno di eclissi. Il secondo è che in questo momento ben tre vulcani stanno eruttando lava, lapilli e soprattutto alte colonne di fumo e polvere: in Islanda, in Sud America e ora anche in Etiopia. Potrebbero aver caricato gli strati alti dell’atmosfera di polvere e quindi la colorazione della Luna piena potrebbe essere per questo già più rossa del normale.
Secondo l’Unione Italiana Astrofili (Uai), l’eclissi sarà l’evento astronomico dell’anno. La Luna sarà molto bassa all’orizzonte, quindi per assistere al fenomeno nelle migliori condizioni è bene cercare un punto di osservazione dal quale l’orizzonte sia libero verso Sud-Est. Uno spettacolo da non perdere considerando, tra l’altro, che il prossimo appuntamento con qualcosa di simile sarà nel settembre 2015; la Luna rossa del prossimo 10 dicembre, infatti, potrà essere vista solo dall’Australia.
Una curiosità, ovvia ma a cui non ci si pensa mai: vista dalla Luna è un eclissi di Sole, quel che scompare infatti è proprio la nostra stella, oscurata dalla Terra.
Chi volesse fare un figurone in compagnia riconoscendo i vari crateri lunari può “prepararsi” sulla migliore immagine navigabile della Luna esistente, che trovate a questo indirizzo http://wms.lroc.asu.edu/lroc_browse/view/wac_nearside
Nuvole permettendo… buono spettacolo!